Il dollaro neozelandese sale mentre RBNZ mantiene i tassi come previsto

Il dollaro neozelandese continua a salire poiché RBNZ mantiene i tassi come previsto. Sebbene la banca centrale del Regno Unito passi a tassi freddi, la NZD continua a salire mentre la RBNZ fa il suo annuncio per mantenere i tassi costanti e persino aumentarli, la NZD è una delle materie prime in più rapida ascesa a livello globale.

Come gli Stati Uniti, la RBNZ ha diverse opzioni con cui affrontare la liquidità e le sfide economiche dei mercati emergenti e globali di oggi. In effetti, la maggior parte degli economisti ritiene che la RBNZ dovrebbe tentare di mantenere costanti i tassi di interesse facendo qualche stimolo. Più probabilmente, la RBNZ proverà a utilizzare un’altra forma di tasso di interesse, come l’acquisto di attività, il prestito di denaro o persino l’acquisto di attività direttamente, poiché fa gran parte delle sue attività.

In effetti, il NZD ha apprezzato per diversi anni di seguito. Il NZD è pronto a continuare ad apprezzare in quanto la RBNZ reagisce alla situazione globale. Se l’RBNZ agisce per raffreddare il NZD, come molti hanno suggerito, allora il NZD aumenterà.

Tuttavia, i principali fattori che spingono verso l’alto il NZD sono i prezzi del petrolio, l’aumento del costo del lavoro in Cina e i mercati immobiliari deboli in Cina e Australia. Allo stato attuale, i tassi di interesse sono a livelli molto bassi. Questo è diverso dai tempi precedenti all’ultimo grande incidente di cambio.

Il NZD è aumentato costantemente e recentemente, quasi il doppio dell’avanzamento che la maggior parte dei mercati valutari aveva precedentemente realizzato. Se la RBNZ si muove davvero per raffreddare il NZD, come alcuni hanno ipotizzato, il NZD potrebbe calare bruscamente nei mesi successivi e anche continuare a salire in modo significativo poiché i prezzi del petrolio salgono dai loro bassi livelli attuali.

Il successo del dollaro neozelandese dipende dalla forza del mercato immobiliare in Nuova Zelanda e da una valuta forte che aumenta il costo relativo delle merci importate. La RBNZ monitorerà attentamente la situazione e potrebbe spostarsi in modo più aggressivo per raffreddare il NZD qualora i prezzi del petrolio iniziassero a salire. Se si verificano queste condizioni, il NZD potrebbe salire alle stelle in valore tanto rapidamente quanto se i prezzi del petrolio dovessero iniziare a scendere.

La RBNZ ha già dovuto proteggere la valuta poiché i tassi di inflazione sono aumentati nella maggior parte dei paesi sviluppati negli ultimi mesi. Se i prezzi del petrolio iniziano a salire e la valuta si apprezza, l’inflazione sarà un problema per il NZD, che a sua volta influenzerebbe la crescita economica e quindi l’inflazione. Qualsiasi ulteriore aumento dei prezzi del petrolio sarebbe una buona notizia per il NZD, come continua ad apprezzare.

Una volta che il NZD raggiunge un livello elevato, ciò consentirebbe alla Reserve Bank di continuare a intervenire e abbassare i tassi. Queste azioni darebbero al NZD una spinta in valore anche se l’inflazione non è cresciuta così rapidamente come avrebbe potuto altrimenti. Inoltre, il passaggio a tassi di interesse più bassi continuerebbe a rendere il NZD più attraente per gli investitori poiché si aspettano rendimenti più elevati in una valuta più forte.

Coloro che fanno parte del settore del commercio di valute ora si rendono conto che il NZD è il migliore al mondo per il trading di alcune delle loro valute. Tuttavia, se i prezzi del petrolio continuano a salire, sarebbe difficile per il NZD mantenere la sua posizione come la migliore delle opzioni valutarie del mondo. Pertanto, sembra che il NZD stia per attraversare la zona di acquisto, poiché il prezzo della sua attività sottostante sarebbe troppo alto.

Forse l’unica volta in cui il NZD dovrebbe cadere è quando è estremamente forte. Quindi può aiutare a creare un ambiente estremamente favorevole per alcune altre valute e, quindi, molti investitori vorranno essere coinvolti in questo mercato altamente volatile.

Chiaramente, il NZD ha goduto di un incredibile apprezzamento e sta per mantenere la sua posizione al prezzo di oggi. Se i prezzi del petrolio continuassero a salire, l’inflazione sarebbe un problema e il NZD dovrà scendere poiché gli investitori si rendono conto che i prezzi del petrolio non possono salire così a lungo e scenderanno presto, così come il NZD. Pertanto, esiste una forte probabilità che l’NZD continui a salire.

About the author