Facebook avverte che la sua criptovaluta non potrà mai essere lanciata, in definitiva

Recode è stato il primo a riferire sugli sviluppi della tecnologia Blockchain di Facebook ed è guidato da David Marcus. Facebook è stato coinvolto nello studio della tecnologia blockchain dallo scorso anno, quando Morgan Beller, uno dei membri del consiglio di amministrazione, ha iniziato a ricercare piattaforme online e l’influenza della tecnologia blockchain sui loro sistemi operativi. Facebook ha annullato il suo controverso divieto di pubblicità in criptovaluta, spingendo ulteriori speculazioni sul fatto che il gigante della tecnologia potrebbe pianificare qualcosa di importante nello spazio. Inoltre, Facebook può anche utilizzare la tecnologia blockchain per aiutarla a verificare l’identità degli account. Da allora, Facebook ha perso milioni di utenti che hanno cancellato i loro account dalle piattaforme di social media tra cui Elon Musk, CEO e volto di Tesla. Facebook, la piattaforma di social media più popolare è stata nei media per vari motivi ultimamente.

Sia che si tratti di GDPR o CCPA o di altre leggi non ancora emanate, le società saranno infine testate sull’adeguatezza dei consensi dati liberamente. La società ha le mani in quasi ogni aspetto del panorama di Ethereum, allo stesso modo in cui il gigante della tecnologia domina la maggior parte delle sfaccettature dell’economia digitale. Nel 2009, ha lanciato crediti Facebook, che ha aiutato gli utenti ad acquistare beni virtuali in giochi popolari come Farmville. La società con sede nel Tennessee è il più grande operatore di centri di viaggio e piazze di viaggio nel Nord America.

Il primo token dell’azienda è TrueUSD, uno stablecoin riscattabile uno a uno per i dollari statunitensi. Sotto McNamara, ha abbracciato nuove tecnologie tra cui l’intelligenza artificiale per cose come l’ottimizzazione della catena di approvvigionamento e l’identificazione dei prodotti sul loro sito di e-commerce, ha detto a Business Insider una delle principali società tecnologiche, che è uno dei principali fornitori di tecnologia di Target. È stata fondata nel 2015 da Joseph Lubin, imprenditore canadese e cofondatore di Ethereum. Utilizza Prime Trust, una società con sede a Las Vegas per i suoi servizi finanziari.

Nel telegrafare i suoi piani, Facebook ha espresso la speranza di creare le basi per un nuovo sistema finanziario non controllato dagli odierni broker di potere a Wall Street o nelle banche centrali, scrivono Mike Isaac e Nathaniel Popper del New York Times. Dopo che Facebook ha confermato che sta creando un nuovo gruppo Blockchain, nuovi resoconti dei media hanno affermato che il gigante dei social network sta anche esplorando la creazione della propria criptovaluta. Facebook potrebbe essere un gigante tecnologico, ma per quanto riguarda le autorità monetarie globali, la Bilancia non rappresenterebbe altro che un altro obiettivo normativo, che opererebbe sotto il loro ombrello e, secondo le loro regole, non i capricci privati ​​di Mark Zuckerberg. Facebook ha anche rifiutato di commentare le voci di un’acquisizione di Coinbase o il suo interesse per la criptovaluta, con un portavoce che si riferisce invece a un post di Mark Zuckerberg pubblicato a gennaio in cui discute il potenziale delle valute decentralizzate e di altre tecnologie. Impantanato in una massiccia controversia sulla violazione dei dati, Facebook ha lanciato il più grande shuffle di sempre a livello di senior management sin dal suo inizio su piattaforme, tra cui WhatsApp e Messenger. Facebook ha oltre due miliardi di utenti a livello globale e il lancio di criptovaluta consentirà loro di effettuare pagamenti utilizzando una valuta virtuale come Bitcoin.

Precedenti speculazioni su cosa potrebbe fare Facebook con la propria criptovaluta includendo il pagamento dei propri utenti per creare e pubblicare contenuti. Facebook ha anche sperimentato valuta digitale prima. Facebook è stato nella mente di tutti dopo lo scandalo Cambridge Analytica. Secondo i media, Cheddar, il colosso dei social media Facebook, sta per lanciare la propria criptovaluta.

Ciò che distingue la proposta di Facebook dalle altre criptovalute, tuttavia, è che la società appoggerà esplicitamente la Bilancia attraverso valute, dollari, depositi bancari e titoli di Stato a breve termine emessi dal governo in valute da banche centrali stabili e affidabili. Secondo il rapporto di notizie, Facebook trarrà vantaggio dalla criptovaluta per i pagamenti sulla piattaforma dei social media. A differenza di Facebook o Twitter, un social network che opera su Ethereum non sarebbe accessibile tramite server centralizzati.

About the author